Sogno, storia di Maria Adelaide Piscitelli - Francesca Sifola

Vai ai contenuti

Menu principale:

Romanzi

Premio Antonio De Curtis Totò 2009

Premio Emily Dickinson 2005

Premio l'Albatros 2004

Romanzo:   seconda edizione

Pubblicato: 2008(2a), 2004(1a)

Pagine:       200, brossura

Editore:      Guida
Sogno, storia di Maria Adelaide Piscitelli

   Il testo si muove lambendo vari generi letterari: il romanzo storico, la cronaca familiare, il racconto di formazione. E ciò dal momento che la vicenda di Maria Adelaide, ma anche di sua sorella Wanda e della loro madre Dora, s’incunea perfettamente in quella ben più ampia del momento storico che sono chiamate a vivere. Periodo segnato dalla guerra, e incorniciato dallo scenario prezioso e forte di una Napoli assai presente nel testo. A cominciare dai luoghi, dai nomi, passando attraverso le atmosfere, sino ai personaggi e ad alcuni piccoli riti tutti “nostrani”. Ma quello che più colpisce è la graduale scoperta della femminilità da parte della protagonista. Lungo quest’itinerario intimo e personale, al centro di una società chiaramente connotata e nel solco di un’antica tradizione familiare, l’autrice scorta il lettore, dopo averlo preso per mano con la delicatezza di una scrittura piana e schietta. Uno stile capace di rendere scorci pittorici della città, il clima storico-sociale e, impresa forse anche più ardua, di scogliere la complessità e la profondità delle dinamiche interiori femminili. Di una femminilità che s’apre ora alla vita adulta, alla conoscenza della fisicità, dei sentimenti più maturi e dell’eros.
Disponibile: contatta l'autrice
|
|
|
|
|
|
|
|
|
francescasifola@gmail.com
Torna ai contenuti | Torna al menu